La loro battaglia


Scopro oggi che in Russia sarebbe stata proibita la vendita e la distribuzione del Mein Kampf. Scopo dichiarato, fermare i gruppuscoli d’estrema destra sempre più rampanti nel paese eurasiatico.
Sessant’anni fa era stata proprio la Russia, nella sua forma di allora, l’Unione Sovietica, a distruggere concretamente e definitivamente il potere di Hitler, che a quel tempo non era (come oggi) un fantasma di carta stampata, ma una macchina da guerra in carne e acciaio che, in mancanza dell’Armata Rossa, avrebbe potuto benissimo tenere in pugno l’intera Europa ben più della manciata di anni che invece durò.
Non so se a quel tempo fosse vietato vendere e distribuire il libro di Hitler, ma tra Mosca e Berlino in entrambi i paesi le liste dei "libri proibiti" erano senz’altro assai lunghe, e così quelle degli scrittori censurati, minacciati, imprigionati, uccisi, torturati.

C’è un che di ironico che adesso sia proprio Hitler a vedersi censurato. Per Stalin invece ancora nulla, ma magari è questione di tempo.
E c’è un che d’ironico e macabro nella notizia, visto che proprio oggi due donne si son fatte saltare nella metro di Mosca, portando con sé morti a decine. Non so perché, ma sospetto che non avessero mai letto il Mein Kampf. O anche se l’avessero letto, non credo centrerebbe molto col loro gesto. Idem dicasi per gli autori della Strage di Beslan del 2004 (quasi quattrocento morti), o quella Teatro Dubrovka del 2002 (più di cento morti, responsabilità anche dalla scriteriata condotta delle forze speciali russe).
Tutti eventi legati all’annosa guerra che la Russia conduce nel Caucaso: la prima e seconda guerra in Cecenia, che insieme hanno causato diverse decine di migliaia di morti tra i combattenti di entrambi i fronti, e anche più tra i civili. Anche in questo caso, ho il sospetto che la lettura del Mein Kampf centri poco.
Sia Putin che il suo fedele Medvedev hanno dichiarato che i colpevoli dell’attentato di oggi saranno annientati. Promesse di vendetta. Altri morti, certo. Probabilmente senza andare troppo per il sottile sulla colpevolezza presunta o effettiva. Però intanto la vendita e la distribuzione del Mein Kampf è stata vietata. Se annientamento ci sarà, sappiamo che sarà opera dei buoni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: